Accesso utenti
Iscriviti alla SICuPP

iscriviti

Cerca nel sito
News

PIer Luigi Tucci

di Pier Luigi Tucci

Il problema della resistenza antimicrobica (AMR) e della morbilità e mortalità associate a patogeni batterici resistenti agli antibiotici non è nuovo. Tuttavia, l'AMR è aumentata a un ritmo allarmante con l'apparizione di malattie causate da batteri che esibiscono resistenza non solo ad una, ma a più classi di antibiotici. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), sostenuta da governi, ministeri della salute e agenzie sanitarie, ha formulato piani d'azione globali per combattere l'aumento della resistenza antimicrobica, sostenendo una serie di iniziative comprovate come la gestione antimicrobica, investimenti nello sviluppo di nuove classi di antibiotici e programmi progettati per eliminare l'uso inappropriato di antibiotici. I vaccini come strumenti per ridurre l'AMR sono stati storicamente sottostimati, tuttavia l'effetto positivo sulla riduzione dell'AMR è stato ben stabilito. C'è infatti un crescente apprezzamento per il ruolo dei vaccini nell'affrontare il problema della resistenza antimicrobica (AMR).

 

I vaccini possono ridurre la prevalenza della resistenza riducendo la necessità di uso di antimicrobici e possono ridurre il suo impatto riducendo il numero totale di casi. Riducendo il numero di patogeni che possono essere responsabili di una particolare sindrome clinica, i vaccini possono consentire l'uso di antibiotici a spettro più ristretto per la terapia empirica. Questi effetti possono essere amplificati dall'immunità di gregge, estendendo la protezione a persone non vaccinate nella popolazione. Poiché molta scelta per la resistenza è dovuta alla selezione su membri coabitanti della flora normale, la vaccinazione può ridurre la pressione per resistenza anche nei patogeni non inclusi nel vaccino. Alcuni vaccini (ad esempio i vaccini Haemophilus influenzae di tipo B (Hib) e Streptococcus pneumoniae (pneumococco) ) hanno avuto effetti impressionanti sui lignaggi resistenti ai farmaci all'interno delle specie bersaglio, un beneficio che potrebbe essere sfruttato più deliberatamente nella progettazione del vaccino. Vengono descritti gli effetti degli attuali vaccini nel controllo dell'AMR, le prospettive future per il ruolo di alcuni vaccini in fase di sviluppo per ulteriormente ridurre la resistenza antimicrobica e le possibili strategie sulla ricerca e le priorità politiche per amplificare questi benefici.

Hum Vaccin Immunother. 2018 May 22:1-17. doi: 10.1080/21645515.2018.1476814. [Epub ahead of print]
The role of vaccines in fighting antimicrobial resistance (AMR).
Jansen KU1, Anderson AS1.

 
Lo Studio Pediatrico

Lo Studio Pediatrico

E’ uscito il nuovissimo libro sulla organizzazione dello studio pediatrico!!
Organizziamoci per lavorare (e vivere) meglio.

Clikka qui per vedere i contenuti ed accedere agli sconti dedicati ai soci SICuPP

Rubrica curata da:

Giuseppe Ragnatela

 

Teresa Cazzato