Accesso utenti
Iscriviti alla SICuPP

iscriviti

Cerca nel sito

 

 

di Cathia Creuso

Tra tutte le malattie infettive trasmissibili il morbillo è una di quelle più contagiose, il che rende il controllo dei focolai molto complesso.

Pertanto, a causa dell'elevata trasmissibilità del virus, la possibilità di contagio nelle sale di attesa delle strutture sanitarie è alta e le persone possono infettarsi dopo un tempo di esposizione relativamente breve.

Il virus del morbillo può sopravvivere fino a 2 ore nell'aria o su oggetti o superfici, e una persona suscettibile può essere infettata anche dopo che la persona malata ha già lasciato l'ambiente.Pertanto, a causa dell'elevata trasmissibilità del virus, la possibilità di contagio nelle sale di attesa delle strutture sanitarie è alta e le persone possono infettarsi dopo un tempo di esposizione relativamente breve.

Leggi Tutto

 

Saverio Mirabassi

 

di Saverio Mirabassi

 

Troppo zucchero rischia di trasformarsi in "veleno" per il fegato dei bambini. L’uso sistematico del fruttosio aggiunto ai cibi e alle bevande ha gli stessi effetti pericolosi dell'alcool: ogni superamento  rispetto al fabbisogno giornaliero (circa 25 grammi) accresce di una volta e mezza il rischio di sviluppare malattie epatiche gravi. La conferma scientifica arriva da uno studio dei ricercatori dell'area di Malattie epato-metaboliche dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che, per la prima volta in letteratura, rivela il meccanismo attraverso cui avvengono i danni provocati dal fruttosio sulle cellule del fegato dei più piccoli.

Leggi tutto...

 

Angela Pittari

 

di Angela Pittari

“Del maiale non si butta via niente!” Il maiale fa parte della nostra cultura, ha accompagnato intere generazioni nella quotidianità, è stato motivazione di aggregazione servito in superlativi banchetti ed ha dato luogo a piatti di alta arte culinaria.

Per anni è stato una sicurezza, una garanzia di abbondanza, un buon auspicio per chi lo alleva, un piacere per chi assaggia le sue carni  gustose e nutrienti, i suoi salumi profumati e saporiti.  Il maiale era una tranquillità per le famiglie contadine, era una eredità certa per l’inverno, quasi una dote e la sua macellazione era attesa come un rito,  il peso della bestia, lo spessore del lardo era l’orgoglio del capofamiglia, il rendimento delle carni in prosciutti, capocolli e salsicce un vanto, una giustificata fierezza. Nei periodi di grande carestia era una ricchezza, poter contare anche sugli scarti delle carni era una valida alternativa alla fame assicurata.

Leggi tutto...

 

Progetto: “Un Vaccino per Amico”

Giuseppe Cerimoniale

 

di Giovanni Cerimoniale

La prossima attuazione del Piano Nazionale Vaccini, di recente introduzione nei LEA, l’allarmismo generato dalla presunta emergenza meningiti e le proposte d’inserimento dell’obbligo vaccinale per l’iscrizione alle scuole da parte delle Regioni nel tentativo di arginare il rifiuto vaccinale, rendono quanto mai attuale il tema delle vaccinazioni. L’aumento poi del 230% dei casi di morbillo in diverse regioni italiane già nei primi mesi del 2017, rappresenta una vera e propria emergenza sanitaria. Risulta così evidente la necessità di pianificare nuove strategie per invertire questa pericolosa tendenza. Da tutto ciò nasce l’esigenza di programmare interventi volti a rinforzare nella popolazione il concetto dell’importanza delle misure di prevenzione di cui le vaccinazioni rappresentano l’aspetto primario.

Leggi tutto...

 

SCAP è il Servizio di Consulenza Pediatrica Ambulatoriale, è stato avviato in fase sperimentale presso la Asl BAT, già dal 2014 (frutto della collaborazione e degli accordi tra FIMP Puglia e ASL BAT) ed esteso con approvazione della Giunta della Regione Puglia con una specifica delibera, a Febbraio del 2017, a tutto il territorio regionale per essere operativo già da Maggio 2017.

Leggi tutto...

 

La legge 24/2017 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie” è realtà; Il provvedimento è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.64 del 17 Marzo scorso; proposta da Federico Gelli, responsabile sanità del Partito Democratico, e seguita al Senato dall’On. Amedeo Bianco  questa legge modifica e sostituisce il decreto Balduzzi varato nel 2012. 

Leggi tutto...

 

Angela Pittari
di Angela Pittari

“I bambini di statura inferiore a 150 cm devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti". Così recita l’articolo 172 del Codice della Strada.
L’ attenzione sull’argomento “sicurezza in auto “oggi è ancora più alta, visto l’allarmante aumento del numero di bambini coinvolti in incidenti stradali mortali. Più della metà dei bambini non viaggia in sicurezza pur essendo sul seggiolino, o perche è montato erroneamente o perché le cinture di sicurezza non sono state allacciate in modo corretto, per non parlare dei bambini che viaggiano in braccio alla madre nel posto del passeggero, sia nei lunghi viaggi in autostrada che nei brevi tragitti in città!!!

Leggi tutto...

 

Teresa Cazzato

 

di Teresa Cazzato


L’allattamento al seno è la pratica più antica tramandata attraverso i secoli che ha permesso la sopravvivenza dell’uomo sulla terra. Purtroppo oggi le statistiche evidenziano una diversa prevalenza di allattamento al seno nelle nostre regioni italiane, come in varie nazioni con il conseguente mancato raggiungimento del Gold Standard che l’Organizzazione Mondiale della Sanità si prefigge di raggiungere entro il 2020. Questa differente prevalenza di allattamento è motivata dall’incremento di una scarsa cultura dell’allattamento come di una varia e discontinua formazione degli operatori sanitari a vari livelli. Spesso manca la consapevolezza dei benefici sia per il bambino che per la madre, a breve e a lungo termine.

Leggi tutto...

 

Recentemente sul Corriere della Sera è apparso un articolo che affronta il nodo dei certificati di rientro a scuola. Esiste una normativa generale oramai datata da tempo che però non viene rispettata da molte scuole, le quali richiedono dei certificati impropri, anche per assenze inferiori ai 5 giorni.
Vedi l’articolo completo.